Psicologia e psicoterapie. Non è raro che le figlie lamentino di sentirsi soffocate al punto da percepire l’interlocutore materno interiorizzato (per dirla con Freud il Super-Io) come giudicant… Oggigiorno la medicina ha fatto grandi progressi nel campo della fecondazione e sono presenti diverse tecniche che possono aiutare a realizzare il sogno di diventare genitori. Come accennato in precedenza, ci sono molte ragioni per cui potresti scegliere di non avere figli con il tuo partner. Per loro, avere un bambino ed educarlo è tutt’altro che interessante, è addirittura opprimente. Non è vero che chi non vuole figli, non è affettuosa o peggio è egoista e insensibile. Quando si intraprendono dei percorsi medici, come ad esempio la fecondazione assistita, si incontrano specifiche reazioni emotive che abbiamo ritrovato nelle coppie che si sono rivolte al Centro psicoterapia Torino per iniziare un percorso di counseling psicologico. Come psicoterapeuti psicologi a Torino siamo consapevoli che una donna che cerca una gravidanza da tanto tempo si senta ripetutamente ferita ogni volta che un’amica, una conoscente o una collega annuncia di essere in dolce attesa. Come psicoterapeuti psicologi a Torino siamo consapevoli che quando le indagini mediche individuano una responsabilità primaria ad uno o all’altro componente della coppia per la difficoltà ad avere un bambino, possono nascere sensi di colpa non sempre esplicitati ed elaborati, talvolta relegati in uno spazio inconsapevole della mente, ma comunque causa di sofferenza psicologica. Giorno per giorno matura in me questa convinzione. L’avvicinamento alla tecnica della fecondazione assistita si accompagna ad un atteggiamento ambivalente come osserviamo in genere negli incontri di terapia di coppia e psicoterapia a Torino. La psicoterapia individuale o la terapia di coppia mirano a riattivare le risorse psicologiche a seguito dell’elaborazione del “lutto” della propria infertilità o sterilità, danno un aiuto valido per affrontare i vissuti di tristezza, l’ansia e la rabbia determinati dalla situazione. Spesso nel vissuto femminile non poter diventare mamma apre ad una ferita narcisistica profonda, cioè ad una svalutazione dell’immagine di sè e rappresenta una perdita affettiva simile al lutto per la morte di una persona cara. Cosa c’è in me che non funziona?”. Questi aspetti, se trattati in un percorso di psicoterapia o di terapia di coppia possono prevenire difficoltà relazionali con il figlio che nascerà, dovute a pesanti vissuti inelaborati del genitore, talvolta anche inconsci, che condizionano lo sguardo che il bambino riceve e che possono ricadere su di lui e sul modo in cui si sente considerato dalla mamma o dal papà. Accettare di non avere figli, le dinamiche di coppia All’interno della coppia le donne spesso vivono una situazione di sofferenza emotiva più marcata ed evidente rispetto agli uomini. C'è qualcosa di vero: è importante riflettere su questo e cercare di non ad esempio se un figlio è malato a letto non può andare alle convention. Di figli non desiderati e non amati so che ce ne sono ma ci sono meno genitori che ammettono che avrebbero preferito non avere il figlio. Grazie a Sara A., Cuneo "Ho 39 anni, mi chiamo Sara, abito in un piccolo paese del Cuneese. La Rivista di Scienze Psicologiche e Neurobiologia, Psicoadvisor | 27 Marzo2 Luglio | Ricerche. La maggior ritrosia maschile a esplicitare il proprio dolore può portare ad uno stato di irritabilità generalizzata e accompagnarsi ad una condizione depressiva. Quindi, nella misura in cui prendiamo decisioni sulla base di come saranno le cose per noi in futuro, non possiamo decidere razionalmente se avere o meno figli. I motivi psicologici che sottendono la voglia di non avere figli sono svariati e possono andare dalla paura di veder limitati i propri spazi personali e il proprio tempo, dal completo disinteresse verso i bambini, alla paura del cambiamento della propria immagine una volta rimaste incinte, alla paura del parto, o anche, ma non ultimo, il timore di non esser all’altezza della situazione nuova che si verrebbe a creare. Nel counseling psicologico molti uomini portano il loro dolore per non poter essere padri e tale consapevolezza si accompagna ad insicurezze rispetto al futuro. Persino se di fronte hanno la loro migliore amica. Del resto, la crescita vicino allo zero delle nascite in Italia parla chiaro. Un lavoro di psicoterapia a Torino può aiutare ad accettare la situazione e l’impotenza di non poter dare risposte razionali a tali domande. Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche“, Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione, © 2021 Psicoadvisor.com - un progetto di Ana Maria Sepe |, Iscriviti alla Newsletter di Psicoadvisor, Quaderno d'esercizi per trasformare la propria collera in energia positiva, Dire basta alla dipendenza affettiva. Non avere bambini non significa non sapere amare o essere per forza prive di istinto materno. Quindi anche quando il risultato sperato viene raggiunto, le coppie che hanno affrontato la fecodazione assistita sono più a rischio di stress emotivo di quelle che realizzano il concepimento per via naturale e un percorso terapeutico con psicoterapeuti psicologi può accompagnare e contenere le angosce che emergono durante la gravidanza. Per la coppia … Parliamo ora della fecondazione eterologa, in cui sia necessario ricorrere all’utilizzo di cellule uovo o di spermatozoi di un donatore esterno alla coppia. Soprattutto da quelle che aspirano alla perfezione estetica”. A rendere ansiosa la donna che non riesce ad avere un bambino è anche il tempo che passa, come ci viene raccontato nei percorsi di psicoterapia a Torino. Per potersi realizzare nel presente e nel futuro esistono diverse modalità di espressione di sé e della propria generatività, ma è necessario capire quale sia il cammino da intraprendere rispettando le peculiari aspirazioni dei singoli e delle coppie. Sicuramente non sono una condizione sufficiente, visto che sono sotto gli occhi di tutti soggetti che hanno figli, ma che sono infelici.Ritenere i figli una condizione sufficiente è tipicamente romantico, con l’identificazione del figlio come idea dominante cui asservire la … Nel counseling psicologico i pazienti esprimono di sentirsi in colpa pensando allo smaltimento o all’abbandono degli eventuali embrioni congelati in sovrannumero, emergono domande etiche a cui è difficile dare una risposta. I figli non dimenticano mai la mancanza di attenzione Per un bambino, l’amore che provano per lui i suoi genitori è profondamente relazionato all’attenzione che ricevono da loro . Il sesso, non più collegato allo scopo riproduttivo, viene finalmente alleggerito da quella sensazione di obbligo ad avere rapporti in tempi prestabiliti, in modo ormai meccanico. In questo articolo di Psychology-Online: perché non voglio avere figli con il mio partner, spiegheremo in modo semplice i motivi principali e alcuni consigli. Provano delle cure, non funzionano e la frustrazione aumenta. Sono entrata nel tunnel della pma (procreazione medica chi ha figli non è libero e deve, dico e ribadisco deve, dare la priorità a loro. Apparentemente, il soggetto è molto correlato all'età. Non avere bambini non significa non sapere amare o essere per forza prive di istinto materno. Come psicoterapeuti psicologi a Torino, non così raramente, percepiamo che queste persone si sentono colpevoli della loro situazione, quasi fosse una punizione del destino. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, nel biennio 2014-15 si è osservato un incremento del 4,9% nella richiesta di trattamenti di fecondazione assistita e nel 2016 le coppie che hanno richiesto tali procedure sono state in tutto 77.522. Entrambe queste situazioni, che la medicina definisce infertilità e sterilità, generano nelle coppie una grande sofferenza. Anche all’interno dei percorsi di terapia di coppia non è facile condividere tali vissuti con il proprio compagno, nel timore di perdere di valore ai suoi occhi, paragonandosi dentro di sè con una donna più giovane che ha maggiori possibilità di renderlo padre. Ma qui il discorso si fa più ampio”. Tali vissuti vanno elaborati per evitare che la componente emotiva interferisca con la possibilità di ricevere un sostegno dalla medicina. Gli ormoni possono fare ingrassare: riprendere la forma faticosamente conquistata potrebbe essere difficile, specialmente se si osserva amiche e parenti che, dopo la maternità, l’hanno irrimediabilmente persa. Dai colloqui che svolgiamo presso il Centro psicoterapia a Torino comprendiamo che l’impossibilità di avere un figlio procuri una ferita emotiva tanto profonda quanto più il progetto procreativo sia centrale per la coppia o per l’individuo. Ancora oggi, una donna che sceglie di non avere figli è oggetto di critiche e sbigottimento. Quando lui non vuole un bambino La scelta di avere o non avere un bambino può essere motivo di divergenza anche grave all'interno della coppia, soprattutto quando uno dei due non è d'accordo e non vuole diventare genitore.In genere è l'uomo a non esserne molto convinto e i motivi sono diversi. 27.11.2019 08:35:32 Utente Buongiorno gentili medici. Il counseling psicologico presso il Centro di psicoterapia a Torino ha tra gli obiettivi di circoscrivere la delusione e la tristezza che la coppia sta vivendo per la mancata realizzazione della genitorialità e prevenire una condizione depressiva che può condizionare tutti gli ambiti del vivere quotidiano. Le Donne che Decidono di non Avere Figli Sono Aumentate negli Ultimi Tempi. Alcune donne sono entrate in una relazione in cui la decisione di non avere figli non è negoziabile e, pur sapendo che un bambino può essere una scelta meravigliosa, preferiscono concentrarsi a vivere e … Il lavoro di psicologia clinica a Torino permette in seguito di far emergere tutto il senso di impotenza di fronte ad una situazione disarmante. Naturalmente queste sono fantasie inconsce e non pensieri ben codificati. quindi non si tratta di una gara ma La decisione di voler essere genitore arriva a definirsi attraverso l’evoluzione di dinamiche complesse che comprendono aspetti di sé legati all’istinto, alla cultura, ai condizionamenti ambientali, ai pensieri che hanno preso forma nel tempo, alle rappresentazioni e motivazioni che si incontrano con quelle del proprio partner all’interno della coppia. 10-ago-2020 - Esplora la bacheca "FIGLI/PSICOLOGIA" di FRANCESCA VERNA su Pinterest. Non è raro che le figlie lamentino di sentirsi soffocate al punto da percepire l’interlocutore materno interiorizzato (per dirla con Freud il Super-Io) come giudicante o troppo presente. La loro madre sembra sempre aspettarsi la perfezione dalle figlie, procurando loro un fortissimo senso del dovere. Non posso avere figli: dinamiche legate alla maternità mancata.In Italia una donna su quattro non riesce a rimanere incinta. L’età fertile femminile ha dei limiti biologici e di anno in anno gli insuccessi possono essere vissuti in maniera più grave, accompagnati dalla percezione che le proprie possibilità di diventare mamma si riducono. I figli unici tendono a idealizzare il rapporto fraterno del quale non hanno esperienza e ad averne un’idea astratta e utopistica, ignorando la rivalità e i contrasti dovuti alle differenze di temperamento e di carattere tra fratelli (Giusti, Manucci, 2000). Negli ultimi due casi, cioè se non si tratta di una scelta personale volontaria, è abbastanza normale soffrire conducendo una vita senza figli. Top Gallery della settimana. Ma l’adozione è un fenomeno più largamente diffuso, meno recente della fecondazione eterologa e che richiede tempi lunghi di realizzazione. Questo accade perchè è davvero difficile trovare delle ragioni plausibili alle tante domande che affollano in questi casi la mente, prima tra tutte “perchè proprio a me? I vissuti di cui abbiamo parlato sono simili a quelli che si incontrano in alcuni percorsi di adozione. Non sono stato a molti baby shower, forse solo uno. Per la coppia stessa o in maggior misura per uno dei suoi membri si apre una crisi esistenziale, uno stato di immobilità e ottundimento che impedisce di andare avanti e fare progetti per il futuro. Ancora oggi, una donna che sceglie di non avere figli è oggetto di critiche e sbigottimento. Nella nostra esperienza di psicoterapeuti psicologi  a Torino la sofferenza provata quando un bambino non arriva può portare la coppia ad un graduale isolamento sociale e ad una chiusura sempre maggiore. Ma significava che non avevo molti amici che stavano avendo bambini. Ogni persona e in particolare ogni coppia deve prendere la propria decisione. Non potere avere figli causa il sentimento di un vuoto enorme nella propria vita. “Fa parte dell’inconfessabile ma spesso il fatto che il corpo non sarà più lo stesso è molto temuto dalle giovani donne. Giorno per giorno matura in me questa convinzione. Contattaci per una call. Alcune aspiranti mamme i cui gameti erano stati congelati, nel lavoro di psicoterapia, sono entrate in contatto con la preoccupazione che il “freddo” possa riperquotersi in qualche modo sul bambino, questo perchè nella nostra esperienza di psicoterapeuti psicologi a Torino l’esperienza del freddo può rappresentare a livello simbolico, in una dimensione inconscia, l’assenza della vita. : Non riesco ad accettare di non avere figli. Ho due cognate che, non potendo avere figli, hanno intrapreso questa strada. 11 Calendario 2021 da stampare per bambini: 11 modelli gratis Leggi tutto. 5 possibili motivi per cui non voglio avere figli con il mio partner . Per i figli, per esempio, lavorare più del dovuto per riuscire a pagare loro una scuola costosa non è un modo di esprimere amore. Non voglio sposarmi nè avere figli. Così, accade questo : un uomo e una donna provano ad avere un bambino, non ci riescono, stringono i denti e si rivolgono al medico. D'altra parte, per quanto riguarda la questione di chi è più felice: chi decide di avere figli o chi no, la Western Ontario University in Canada ha concluso che non esiste una risposta definitiva. Il Centro di Psicoterapia si occupa della totalità della situazione di disagio in cui si trova il paziente (minore o adulto) attraverso una presa in carico globale che affianca ad interventi di psicologia clinica o psicoterapia, quando necessario, la collaborazione con psichiatri, neuropsichiatri, educatori e altre figure professionali. Il vissuto di colpa può appartenere sia al partner che sa di avere un problema organico che è causa limitante al concepimento, sia al partner così detto sano, che può provare sentimenti ambivalenti tra la rabbia verso il compagno/a, la comprensione, la preoccupazione. e' molto piu' leale la vostra scelta di non avere figli che quella di farli perche' " si devono fare" Io desidererei diventare mamma (tra un po' pero') mentre il mio compagno non ne vuole nemmeno sentir parlare. In questi casi avere uno spazio relazionale in cui condividere la propria sofferenza e sentirsi capite è di grande sollievo perchè può essere complesso elaborare questo marasma di emozioni in solitudine. 5 Centrotavola invernale fai da te: 5 idee a cui ispirarsi Leggi tutto. Solo che una radice molto profonda fa scattare l'allarme ogni volta che qualcuno decide di dichiarare che in fondo no, avere figli non gli interessa affatto. Attraverso la psicoterapia si possono elaborare tali conflitti che, soprattutto nei casi in cui siano inconsapevoli e negati, possono condizionare la relazione di coppia e il benessere personale. Nella nostra esperienza di psicoterapeuti psicologi a Torino la condizione di infertilità o sterilità è molto stressante e può portare verso una crisi esistenziale profonda e generare conflitti all’interno della coppia. Queste ed altre fantasie, seppur irrazionali, sono del tutto comprensibili e possono contribuire ad uno stato ansioso che accompagna il percorso di fecondazione assistita. Poter elaborare, con l’aiuto di psicoterapeuti psicologi, i pesanti vissuti legati alla difficoltà procreativa, permette di ristrutturare l’immagine di sé aprendo a possibili strade da intraprendere sia che si decida di investire in altri progetti della propria vita, sia che si vogliano affrontare percorsi alternativi per diventare genitori (adozioni, cure mediche specifiche quali la fecondazione assistita, ecc). Centro di Psicoterapia e Psicologia clinica © 2016 Torino Via Caboto, 44 10129 – tel 011.74.92.243 cell 349.63.43.588. Presso il Centro psicologia Torino, nel lavoro di terapia di coppia è comune condividere la sensazione di sentirsi deprezzati dallo sguardo degli altri. Imparare a credere in se stessi, Ho mangiato abbastanza. Nessuno costringe nessuno ad avere figli, se non ti senti di averli non devi farti condizionare dagli altri che si aspettano che tu ne abbia. Non voglio sposarmi nè avere figli. Domanda di Anna424 su psicologia sociale e legale. Chi non vuole avere figli è esposta in continuazione a congetture (non sempre encomiabili) sui motivi: sono forse donne incapaci di trovare un partner adatto oppure di allacciare una relazione stabile? Ovviamente questo non vale sempre e comunque ma può essere una possibile spiegazione di chi, con fermezza, decide di non avere figli. Non viversi una mamma o un papà di “serie b” è molto importante sia per il genitore che per il bambino, dal momento che la funzione genitoriale non si esaurisce con la nascita del figlio, ma al contrario si costruisce nel tempo nella relazione con lui. Non hanno istinto materno Alcune donne semplicemente non sono fatte per essere madri e, anche se possono gradire e godersi il tempo con i loro nipoti oi figli delle loro amicizie, non sentono il desiderio di averne loro. Nella nostra esperienza di psicoterapeuti psicologi a Torino, un lavoro di psicologia clinica può rafforzare il legame di coppia, permette di ritrovare nel partner un alleato per affrontare le difficoltà che si stanno incontrando, laddove la condivisione e l’intimità stiano venendo meno, per scongiurare il rischio di chiudersi in sé stessi e nella propria solitudine. Data di pubblicazione: 11-gen-2012 Titolo: La scelta di non avere figli: il ruolo dei legami di attaccamento alla famiglia di origine e al partner Settore Scientifico Disciplinare: M-PSI/07 - PSICOLOGIA DINAMICA Lingua: Italian Scuola di