Aeroporto Orio Al Serio Parcheggio Via Pizzo Formico e videosorveglianza Per aiutare i clienti che preferiscono usare l’Aeroporto Orio Al Serio Parcheggio Via Pizzo Formico gratuito che è mirato esclusivamente nel parcheggio di lunga sosta, si sono dotati questi spazi immensi di telecamere che eseguono una videosorveglianza. In breve si giunge alla forcella Larga, dove si trovano i ruderi della Capanna Ilaria, e dove si apre alla nostra vista la bella conca del Farno. Fra una salita e una salita c'è tempo anche per guardarsi attorno. Così, visto che loro avevano appena terminato di pranzare ci siamo uniti a tavola per il dolce che ci hanno gentilmente offerto con tanto di buon vino. Si raggiunge una strada agro-silvo pastorale che con qualche su e giù ci permette di evitare la trafficata statale di fondovalle fino a Cerete Basso. Cima Vezzena, o Piz de Levico, è una montagna alta 1.908 m s.l.m., facile da raggiungere, con una bellissima vista panoramica sull’alta Valsugana. Uno sguardo verso la Valle Seriana, a dx la cima più alta è il monte Alben, inquadrato diverse volte anche in questo recente report, mentre all'estrema sx si trova la cima del Monte Rena oggetto di quest'altro report Una lunga rampa oltre il 20% ci fa fare una sosta ad un tornante. Scoprilo nel mio Blog. Non ho effettuato altre foto dalla partenza sino a qui perché ero impegnato a seguire la traccia che mi ero preparata sul GPS e volevo essere sicuro di prendere il percorso giusto, cosa non sempre facile da fare sullo schermo piccolo del GPS e dalla sua leggibilità. Giordano rompe gli indugi, inforca gli occhiali e si riparte Come sempre questi bivi impercettibili sono un testa o croce per il GPS, quindi occorre fermarsi e leggere i cartelli fra i tanti e quello che serve a noi è il più piccolo di colore bianco a sx. Questi sono i segni di questa stagione 2014 che è stata ricca di frequenti ed anche abbondanti piogge dove in montagna con la presenza di forti piogge, sulle forti pendenze si incanalano verso valle fiumi d'acqua che erodono il terreno lasciando liberi i sassi e le pietre. Vista sul Lago d'Iseo e la Val Camonica dal Rifugio Museo Malga Lunga, I tornanti - Vista dal Museo di Malga Lunga sulla Val Camonica - Malga Lunga, Lunghezza Diff. Alle pareti nelle bacheche sono esposti documenti originale come questo Decreto di Mussolini del febbraio 1944, Giordano è interessato ai documenti originali dell'epoca. Un piccolo inconveniente da risolvere Gli presto le miei chiavi e risolve il problema in poco tempo, non abbiamo le ammiraglie al seguito e il motto è: "fago tuto mi" Veramente incantevoli questi passaggi nei boschi, ma non illudetevi c'è sempre la salita in agguato dietro ogni curva! Scendiamo poi , baciati dal ... ci porta in facile salita ed in breve tempo in vetta al Pizzo Formico (1636 m.) seguendo la cresta sparti-acque tra Val Gandino e Val Seriana, dove il panorama si apre verso le Prealpi e Alpi Orobie dell’alta Valle Seriana. Lasciamo questo punto altamente panoramico, certo venire quassù con condizioni di visibilità non eccelse lascerebbe l'amaro in bocca, ma si sa il meteo fa quello che vuole lui. A sx di Giordano si vede una cima, si tratta del Pizzo Formico, dove è visto da vicino in questo recente report, In cima alla montagna sotto un albero si trova una casetta in posizione altamente panoramica, mi pare si chiami Cà del faggio, Ancora un bivio dubbioso e altra sosta per consultare il GPS. . Da Carona al Passo di Zublino fino al Pizzo Zerna. 5 Terre della Val Gandino e Malga Lunga. Quella di fronte è la sella che ci permetterà di scollinare definitivamente verso il rifugio Malga Lunga Ultimo bivio, non andate a sx, questa volta si va diritti e in discesa! Sentiero 563: Sovere - Malga Lunga - Sovere. Per iniziare la discesa finale (in comune con questo itinerario http://itinerari.mtb-forum.it/tours/view/8294) bisogna risalire qualche centinaio di metri, aggirare la siepe e... giù! Comunque non perdetevi d'animo, si sale, si sale e si sale ancora, ma chi va in montagna questo lo sa a memoria! Sotto, il termine del lago d'Endine verso est, in località Endine Gaiano. 2.2 Partenza da Gandino, si sale subito di quota. Come ho scritto all'inizio si tratta di un ritorno al Rifugio Malga Lunga in quanto ci si era già stati nel 2012 ma facendo tutt'altro percorso partendo addirittura da Ranica, il report lo trovate qui. Sulla montagna a sx un gruppo di cavalli stanno pascolando. Questa volta ho voluto effettuare un percorso ad anello, salendo da Peia per poi scendere dalla Val Piana sul percorso già fatto nel 2012. Quella di fronte è la sella che ci permetterà di scollinare definitivamente verso il rifugio Malga Lunga. Tanto che la carrabile in certi punti sembra avere più l'aspetto di un greto di un torrente. Più avanti, sulla carrabile, vediamo altri profondi canali, traversi abbastanza alti per cui decidiamo di spingere una cinquantina di metri, giusto per trovare un fondo migliore. . 2 Malga Lunga, la storia è passata da qui. E qui se prendi male la salita con le profonde incavature che ci sono e rischi di perdere l'equilibrio, poi non riesci più a ripartire e non rimane che spingere, nulla di che, salendo in montagna questo è scontato. Alla fine avanzava una fetta e me l'hanno offerta, offerta non rifiutata dovevo pur onorare la cuoca pasticciera! Finito il rampone in cemento si passa al solito sterrato, sopra Giordano si intravede un Roccolo, Sotto il Monte Guglielmo si incomincia a vedere meglio il Lago d'Iseo, Sulla cima a sx il Roccolo, in centro il Guglielmo e sotto delle mucche al pascolo, Quando le mucche si trovano su un pendio, basta che tendano il collo per alimentarsi agevolmente, Salendo ancora lo sguardo spazia per intero sulla Valle Cavallina, il Lago d'Endine e i Colli di San Fermo Monasterolo sul Lago d'Endine, anche qui c'è un percorso che ha generato un report, Salendo ancora lo sguardo spazia per intero sulla Valle Cavallina, il Lago d'Endine e i Colli di San Fermo, Monasterolo sul Lago d'Endine, anche qui c'è un percorso che ha generato un report. Se l'itinerario è incompleto o presenta dei problemi segnalacelo attraverso il nostro modulo di contatto: Modulo di contatto. Scopri questo itinerario ad anello. Dati dell’escursione al Pizzo Formico Data: 18/07/2020 Regione e provincia: Lombardia, Bergamo Località di partenza: Rifugio San Lucio Località di arrivo: Rifugio San Lucio (giro ad anello) Tempo: 4 ore e mezza Difficoltà: E (Escursionistico) Segnaletica: Cartelli, segnavia Dislivello: +725 metri circa Punto di accesso: Da Bergamo imboccare la S.P. Lasciamo il Rifugio Museo Malga Lunga Nel Museo ho trovato anche una foto dell'epoca di come era la Malga in origine, bella differenza, no? Giordano dà un ultimo sguardo e via verso le prossime salite che si riveleranno le più ostiche Si va diritti? Il sentiero che ho seguito per il primo tratto è il 545, fino ad un bivio dove ho preso il sentiero di sinistra che si immette poi sul sentiero 542 (che proviene da Casnigo S.S. Trinità). Il relativo report fatto nel 2012 lo trovate qui CONCLUSIONE Come avrete potuto vedere, la salita al Rifugio Museo Malga Lunga si è rivelata molto interessante per i bellissimi panorami che abbiamo potuto ammirare. Giordano si mette in posa per la foto di rito Mi ci metto anche io per la foto ricordo Ecco il rifugio Museo Malga Lunga rimesso a nuovo, con notevole impegno fatto dai volontari che ora lo gestiscono amorevolmente Entriamo nel Rifugio e notiamo un cartello sopra le bottiglie Ho chiesto se ci fosse del dolce, cosa che in genere nei rifugi si trova, ma questo non è un classico rifugio, per cui c'era qualche cosa confezionata, ma non torte fatte da loro.... ma sentendo la mia richiesta uno dei volontari mi dice: Se vuole una fetta di torta fatta in casa ce l'ho io! Uno sguardo verso la Valle Seriana, a dx la cima più alta è il monte Alben, inquadrato diverse volte anche in questo recente report, mentre all'estrema sx si trova la cima del Monte Rena oggetto di quest'altro report Una lunga rampa oltre il 20% ci fa fare una sosta ad un tornante. che le cose si fanno più impegnative I nostri "muli" ci stanno attendendo e si consolano a vicenda! In effetti questa Malga Lunga è un luogo della memoria e al piano superiore ingloba un Museo sulla resistenza Partigiana e sugli eccidi che sono stati fatti in questi luoghi durante l'ultima guerra. Pedalando in piano, su tranquille stradelle dell'altipiano di Clusone si giunge all'imbocco della strada sterrata per il Rifugio S.Lucio, che si raggiunge dopo 4.5 duri km e dove si può godere di una bellissima vista-balcone su Clusone e i monti delle Orobie. Fate largo, sto arrivando! La mappa del percorso. Il percorso sopra descritto lo sfiora alcuni punti, viene richiesto agli escursionisti di non calpestare la pista. In questo modo, a differenza delle altre tariffe che si effettuano, lo stesso Orio Al Serio Parcheggio Via Pizzo Formico riesce a sapere quanto tempo occuperete una postazione e magari vi colloca a diversi piani o a diversa distanza in modo che non andiate a occupare dei posti che possono essere utilizzati maggiormente dalle persone che hanno bisogno di un lasso di tempo inferiore al vostro. Qui è di fronte alla Chiesa di San Rocco o Liberata. ex S.S. 671. Ho chiesto se ci fosse del dolce, cosa che in genere nei rifugi si trova, ma questo non è un classico rifugio, per cui c'era qualche cosa confezionata, ma non torte fatte da loro.... ma sentendo la mia richiesta uno dei volontari mi dice: Se vuole una fetta di torta fatta in casa ce l'ho io! In corrispondenza delle bandiere, dietro ad esse riconosco le montagne, si tratta del Monte Pora e sotto di esso il Rifugio Magnolini   A sx il Monte Pora, e sotto, in corrispondenza delle antenne il Rifugio Magnolini   Questo è quanto si può vedere dal Rifugio Museo Malga Lunga. che le cose si fanno più impegnative I nostri "muli" ci stanno attendendo e si consolano a vicenda! Veramente incantevoli questi passaggi nei boschi, ma non illudetevi c'è sempre la salita in agguato dietro ogni curva! Sotto, il Lago d'Iseo ed in fine il solito Monte Guglielmo o Golem Giordano si mette in posa per la foto di rito Mi ci metto anche io per la foto ricordo Ecco il rifugio Museo Malga Lunga rimesso a nuovo, con notevole impegno fatto dai volontari che ora lo gestiscono amorevolmente Entriamo nel Rifugio e notiamo un cartello sopra le bottiglie Ho chiesto se ci fosse del dolce, cosa che in genere nei rifugi si trova, ma questo non è un classico rifugio, per cui c'era qualche cosa confezionata, ma non torte fatte da loro.... ma sentendo la mia richiesta uno dei volontari mi dice: Se vuole una fetta di torta fatta in casa ce l'ho io!